Il Partito del Sud nasce per realizzare un sogno:

Un SUD rinnovato e motore del Paese

Il Partito del Sud

1. Ripudia:

  • concetti, pratiche e organizzazioni di stampo malavitoso
  • qualunque ideologia che si fondi o fomenti una qualsiasi forma di violenza
  • ideologie, linguaggi o forme diversificate di razzismo,
  • ogni forma di discriminazione basata su differenze di costumi, sesso, religione, etnia.

 

2. Esclude in ogni caso, sempre e aprioristicamente, intese o alleanze con partiti o formazioni politiche che abbiano tra i propri esponenti di spicco persone coinvolte in vicende malavitose, che professino tesi di stampo razzista o fascista, strategie di tipo violento, oppure che siano stati alleati, nella loro storia o percorso politico, con partiti xenofobi o antimeridionali.

3. Persegue tutte le iniziative utili a fare luce sulla verità storica degli eventi e delle condizioni socio economiche riguardanti i territori del Sud Italia, anche antecedenti al 1861.

4. Si propone di affermare in Italia una riforma costituzionale che consenta alle identità territoriali di promuovere uno sviluppo autodeterminato e sostenibile coerente con la propria storia e vocazione.