Kytattara (Sicilia)

Kytattara/Enattara/Ketaria: Un antico insediamento, attestato dalle fonti letterarie o documentarie, la cui posizione precisa non può essere determinato oggi.

Si è ipotizzato che siano riferibili a Kυτάτταρα, citata per la prima volta nel decreto A1 di Entella, anche gli etnici  'Hναττaρiνoi e Citarini, testimoniati il primo da Diodoro e il secondo da Plinio e Cicerone. La città fu tra quelle che dopo la presa di Palermo nel 254 a.C., cacciato il presidio cartaginese, si consegnarono ai Romani: ciò può indicarne una ubicazione nella Sicilia nord-occidentale, così come la menzione nel decreto A1, da cui sembra connotarsi anche come una città granaria.

La sola proposta di identificazione, tuttora da verificare, è con il centro ubicato sul Castellaccio di Sagana, lungo la via interna per Palermo.